Come le varie religioni considerano il gioco d’azzardo

Come le varie religioni considerano il gioco d’azzardo

Il gioco d’azzardo è un passatempo che possiamo davvero far risalire agli albori della civiltà, infatti l’archeologia ha portato alla luce moltissime testimonianze che si giocasse d’azzardo già ai tempi degli antichi Greci, dei Romani, e perfino degli Egizi.

Per non parlare del gioco d’azzardo in Cina, che si stima avere origini ancora più antiche rispetto alle versioni che possiamo trovare nel nostro Continente.

Tuttavia, una domanda logica che può sorgere da tutto ciò è come si siano poste le grandi religioni moderne nei confronti del gioco d’azzardo, anche e soprattutto a causa dell’enorme cambiamento che hanno portato nella direzione della civiltà umana.

In questo articolo andremo proprio ad esplorare questo tema, parlando dell’opinione che le principali religioni mondiali hanno rispetto al gioco d’azzardo, se lo permettono oppure se lo considerano un peccato.

100% fino a 1000€ + 10€ Senza Deposito
Termini & Condizioni
Snai opera in virtù delle licenze, rilasciate e regolamentate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Autorità per il Gioco a distanza in Italia).
  • Bonus di 5€ senza deposito
  • Affidabilità e sicurezza
  • Tantissime Slot con Jackpot almeno 50
100% fino a 500€
Termini & Condizioni
Dobet Casino opera in virtù delle licenze, rilasciate e regolamentate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Autorità per il Gioco a distanza in Italia).
Fino a 200 Free Spin sul primo deposito
Termini & Condizioni
BBet Casino opera in virtù delle licenze, rilasciate e regolamentate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Autorità per il Gioco a distanza in Italia).
  • Fino a 200 Free Spin sul primo deposito
  • Registrazione Facile da Eseguire
  • Ottimo Servizio Clienti
100% fino a 1.000€
Termini & Condizioni
William Hill Casinò opera in virtù delle licenze, rilasciate e regolamentate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Autorità per il Gioco a distanza in Italia).
  • Bonus fino a 1.000€
  • Registrazione Facile da Eseguire
  • Ottimo Servizio Clienti
125% fino a 500€ con 20€ senza deposito
Termini & Condizioni
888 Casinò opera in virtù delle licenze, rilasciate e regolamentate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Autorità per il Gioco a distanza in Italia).
  • Software di Proprietò creato ad hoc per i tutti i tipi di giocatori
  • 20€ di Bonus senza deposito
  • Non ha limiti di Prelievo

L’opinione delle principali religioni sul gioco d’azzardo

L’opinione delle principali religioni sul gioco d’azzardo

Se andiamo ad analizzare i principali culti presenti al mondo, vediamo che in alcuni di essi, come l’Induismo, giocare d’azzardo è proibito, mentre in altri lo è solo parzialmente, come ad esempio nell’Islam o nell’Ebraismo.

Per quanto riguarda l’Islam, ad esempio, qualunque attività collegata al gioco d’azzardo è vietata, come ad esempio le slot machine, ma è comunque possibile per i musulmani partecipare ad alcune forme di scommesse sportive, di cui alcune possono essere considerate tipiche del mondo arabo, come le corse con i cammelli. Tuttavia, le somme guadagnate con le scommesse sono corrotte, e non potranno essere donate in beneficienza.

Per quanto invece riguarda il Cristianesimo, l’opinione che si può trarre dalla Bibbia ha dei confini più labili, che ancora oggi generano accesi dibattiti tra gli studiosi.

Questo accade perché nella Bibbia non si parla mai in modo esplicito di gioco d’azzardo, anche se presumibilmente ai tempi questo già esisteva, ma piuttosto si pone l’accento su come l’uomo debba guadagnarsi il denaro per vivere lavorando, e non “facendo niente”, come ad esempio giocando.

Inoltre, il gioco d’azzardo può essere collegato in qualche modo all’avidità, che per la religione cristiana è un peccato.

Al giorno d’oggi però non possiamo non considerare che delle forme “soft” di gioco d’azzardo come la tombola o il bingo vengono spesso utilizzate dalle varie parrocchie per creare dei piacevoli momenti di socialità fra i fedeli, anche se spesso non si gioca con del denaro in palio, e se lo si fa, spesso e volentieri chi vince ritorna la vincita alla parrocchia, in modo che sia possibile utilizzare quel denaro per spese utili alla vita della comunità.

Cosa ne pensano i credenti?

Se le discussioni sui testi sacri delle varie religioni possono essere piuttosto complesse da affrontare per chi non ne è esperto, è più semplice capire l’opinione generale dei credenti nei confronti del gioco d’azzardo.

La cosa difficile in questo è che le persone hanno davvero moltissime opinioni diverse a riguardo, e che spesso hanno confini molto labili sul fatto se il gioco d’azzardo sia accettabile o meno.

Quindi se molti non vedono niente di male nel piazzare qualche scommessa o fare una visita al casinò durante una vacanza, molti altri vedono nel gioco una vera e propria droga, opinione non del tutto sbagliata, visto che come accade anche per le sostanze stupefacenti purtroppo per molte persone il gioco diventa una dipendenza, che va a condizionare moltissimi aspetti della loro vita, ovviamente in negativo.

Dunque, se molte persone, siano esse credenti o meno, considerano peccato il gioco d’azzardo, o nel caso la religione non giochi un ruolo in questa opinione, non lo vedono comunque di buon occhio, è soprattutto per gli effetti negativi che questo può avere sui giocatori non occasionali, quindi quelli più a rischio di sviluppare una dipendenza.

Tra questi, possiamo menzionare problemi economici, relazionali, sociali, ansia, stress, allontanamento dalle famiglie e dalle persone care… insomma, non cose proprio belle.

In ogni caso, perlomeno per quanto riguarda la religione cristiana e i fedeli ad essa, non c’è un’opinione così negativa del gioco d’azzardo, a patto che il denaro che si vince giocando venga utilizzato per scopi benevoli, proprio come dicevamo prima riguardo alle serate di bingo o tombola che si organizzano in moltissime parrocchie.

Relevant news