Come Sapere Quando Foldare

Come sapere quando foldare

Tra i vari giochi da casino, che si possono trovare sia nelle sale da gioco fisiche, sia nei numerosi casino AAMS online disponibili agli appassionati di gambling, è il poker, un gioco appassionante e coinvolgente, che richiede moltissima esperienza e moltissimo studio per poter ottenere degli ottimi risultati, al pari di chi fa del poker una vera e propria professione.

In questo gioco, infatti, la strategia la fa da padrone, e ogni mossa deve essere calcolata al dettaglio. Ma se da un lato è possibile cimentarsi in bluff o hero-call, dall’altro è anche necessario essere in grado di capire quando è meglio passare, oppure foldare, come si dice nel gergo pokeristico.

In questo articolo, dunque, andremo a vedere perché in alcuni casi è meglio passare la propria mano, e come fare a capire quali sono le occasioni in cui è meglio foldare.

Perché Si Fa Fold Nel Poker?

Il fold nel poker significa sostanzialmente che si passa la propria mano, e in genere è una mossa che avviene quando un giocatore, in base alle informazioni che ha avuto modo di raccogliere durante il giro di puntate, è piuttosto sicuro di non avere in mano un punto più forte di quello degli avversari.

Inoltre, in genere questa mossa avviene dopo una bet, ma è anche possibile, in casi però più rari, che un giocatore decida di foldare senza nemmeno fare check.

Quindi, a meno che non si voglia portare avanti uno stile di gioco particolarmente aggressivo, è fondamentale per tutti coloro che si vogliono cimentare nel poker essere in grado di foldare, anche perché se si considerano i tornei di poker, in generale si entrerà in gioco con un numero di mani che va dal 10% al 30% del totale, mentre in tutti gli altri casi sarà necessario optare per il fold, anche per evitare di incorrere in rischi troppo pesanti e in perdite di denaro ingenti.

Come Capire Quando Fare Fold

Quindi, a questo punto viene spontaneo chiedersi come fare a capire quali sono le situazioni in cui è più conveniente foldare durante una partita di poker, ma in effetti bisogna premettere che questo dipende molto dal giocatore stesso, e dallo stile di gioco che intende adottare nel postflop.

Un giocatore particolarmente aggressivo, come abbiamo detto, entrerà in gioco almeno con il 30% delle mani, in base alla situazione di gioco e al range che ha scelto per le varie posizioni.

Infatti, nel poker ogni posizione ha dei range prestabiliti, e anche questo è tra i vari fattori che vanno a rendere una posizione al tavolo più o meno vantaggiosa.

Quindi, se la forza intrinseca di una mano non è sufficiente ad avere un esito positivo dato il proprio stack, la propria posizione e la situazione di gioco in cui ci si trova, questa è una situazione in cui diventa più conveniente foldare.

Certamente, è sempre possibile che rimanere in gioco dia un esito inaspettatamente positivo, ma nel poker è sempre meglio pensare al lungo periodo, dove questa strategia non è vincente.

Dunque, nel pre-flop possiamo dire che, con un po’ di esperienza la gestione del fold diventa quasi automatica, mentre in postflop tutto ciò diventa più complesso. Possiamo quindi dire che, in linea generale, è più conveniente optare per il fold nelle seguenti situazioni:

  • Si entra in gioco chiamando il rilancio di un avversario, che dopo il flop effettua una continuation bet, ma la nostra mano non è abbastanza forte per proseguire e non abbiamo margine per bluffare,
  • Si vuole giocare in modo aggressivo in una delle tre strade postflop senza una mano valida, facendo passare una parte del range medio degli avversari e passare su un eventuale controrilancio,
  • Si prosegue con una mano di valore al flop dopo un rilancio, ma si trova anche una certa resistenza da parte di un avversario, cosa che fa diminuire drasticamente la forza della nostra mano, dando un vantaggio al range degli avversari,
  • Nel corso di una qualsiasi delle tre strade del postflop, in base alle informazioni raccolte sugli avversari nel corso della mano, non si ha alcun motivo valido per proseguire nel gioco.

Notizie Sui Casinò AAMS

Brando Guidacci

Brando è uno scrittore di contenuti specializzato nel settore dei casinò online. Nato e cresciuto in una famiglia Milanese, Brando ha sviluppato fin da giovane una grande passione per i giochi di carte e da tavolo. Dopo aver conseguito una laurea in letteratura, Brando ha iniziato a scrivere articoli per diversi siti web dedicati ai casinò online. La sua capacità di scrivere testi chiari e accattivanti, insieme alla sua conoscenza del settore dei giochi online, gli ha permesso di diventare rapidamente uno scrittore molto apprezzato.