Il gioco responsabile

Il gioco responsabile

Giocare responsabilmente è fondamentale per divertirsi con i casino fisici e online oppure con le scommesse sportive, e la sua importanza sta nel fatto che è molto più facile di quanto si creda cadere nella spirale della dipendenza dal gioco d’azzardo, tanto che la ludopatia è stata inserita nel Manuale dei Disturbi Mentali come un disturbo del controllo degli impulsi, che può avere delle ripercussioni anche molto gravi sulla vita lavorativa, sociale e familiare di chi ne soffre.

In questo articolo, dunque, andremo a vedere quali possono essere dei segnali e dei comportamenti a rischio che possono far presagire una dipendenza di questo tipo, e daremo anche qualche consiglio per mantenere un rapporto sano con il passatempo del gioco.

Come si presenta la dipendenza dal gioco

Come si presenta la dipendenza dal gioco

Ciò che causa la dipendenza dal gioco d’azzardo non è definibile in modo concreto e preciso, più che altro perché ci sono diversi fattori che concorrono nello sviluppo di questa compulsione, i quali possono essere caratteriali, biologici, o ambientali.

Ciò che invece accomuna tutte le persone che soffrono di ludopatia, è una serie di sintomi che rappresentano dei veri e propri campanelli d’allarme nei confronti dei quali bisogna agire tempestivamente. Tra questi, troviamo i seguenti:

  • Dare piĂą importanza al gioco rispetto ad altre aree della vita, come il lavoro, la famiglia, le amicizie… ecc.
  • Usare il gioco d’azzardo come una fonte di guadagno
  • Minimizzare il problema e negare di essere così coinvolti dal gioco
  • Chiedere denaro in prestito per giocare
  • Correre rischi sempre maggiori

Inoltre, diversi studi hanno dimostrato che ci sono tre diverse fasi in cui si sviluppa questa dipendenza, e anch’esse sono comuni a tutti coloro che ne soffrono.

La prima fase, in realtà, non è indice vero e proprio di una patologia, poiché si tratta della fase iniziale in cui il giocatore è motivato a continuare a giocare dalle vincite occasionali che ottiene, ma è possibile che questa fase si trasformi in un senso di onnipotenza che degenera nella fase successiva, chiamata la fase delle perdite.

In questa seconda fase, infatti, il giocatore tende ad investire cifre sempre maggiori, ma le vincite rimangono sempre le stesse, portando il soggetto a continuare a giocare sempre di più nel tentativo di recuperare l’investimento, spesso scommettendo cifre maggiori nella convinzione di poter recuperare più in fretta. Inoltre, in questa fase aumenta anche il tempo che si passa a pensare al gioco, anche se non si sta fisicamente scommettendo.

La terza fase è quella della dipendenza vera e propria, che vede il soggetto completamente assuefatto dal gioco a scapito della vita lavorativa e familiare, da cui il giocatore compulsivo si isola sempre di più.

Chiaramente, non tutti coloro che giocano d’azzardo finiscono per svilupparne una vera e propria dipendenza, e per evitarlo è necessario seguire alcuni comportamenti, che vedremo nel prossimo paragrafo.

Alcuni consigli per giocare in modo responsabile

Alcuni consigli per giocare in modo responsabile

La prima cosa da fare per mantenere un rapporto sano con il gioco d’azzardo, è quella di considerarlo esclusivamente come un divertente passatempo, che però non può essere utilizzato come una fonte di guadagno, e soprattutto non deve diventare un’ossessione che toglie spazio agli altri aspetti della vita.

Un’altra cosa da evitare, è quella di bere alcolici mentre si gioca: l’alcool, si sa, altera la percezione, e unire questo effetto al gioco può essere molto pericoloso, perché si rischia di commettere errori e di essere troppo sicuri di sé e delle proprie capacità di vincere.

Una buona regola da seguire è quella di prefissarsi un budget da destinare al gioco, che deve essere commisurato alle proprie disponibilità economiche e non andare ad intaccare i risparmi e il denaro necessario a sostenere le spese ordinarie.

Questo può valere sia per una singola sessione di gioco, ma anche per un determinato periodo di tempo, ad esempio è possibile impostare una quota mensile di denaro da utilizzare per giocare, che non deve assolutamente essere superata.

Per chi ritenesse di avere dei problemi di dipendenza dal gioco, esistono moltissime associazioni sia italiane che internazionali che forniscono non solo informazioni, ma anche aiuto e supporto concreto per uscire da questo circolo vizioso, oltre ad essere disponibili anche associazioni che aiutano i giocatori a sanare i debiti contratti nella fase di dipendenza.

Notizie Sui Casinò AAMS

Brando Guidacci

Brando è uno scrittore di contenuti specializzato nel settore dei casinò online. Nato e cresciuto in una famiglia Milanese, Brando ha sviluppato fin da giovane una grande passione per i giochi di carte e da tavolo. Dopo aver conseguito una laurea in letteratura, Brando ha iniziato a scrivere articoli per diversi siti web dedicati ai casinò online. La sua capacità di scrivere testi chiari e accattivanti, insieme alla sua conoscenza del settore dei giochi online, gli ha permesso di diventare rapidamente uno scrittore molto apprezzato.